La GDO dedica sempre più attenzione al panettone estivo: dopo l’esperimento di Galup, ecco la versione di Pam Panorama.

No, per quanto possa apparire anacronistico il lievitato festivo per eccellenza sotto l’ombrellone – o il panettone estivo, se preferite – non è affatto una novità: “Panettone tutto l’anno” titolavamo, noi che l’argomento lo prendiamo con una certa serietà, nel 2021; parlando di un development che andava sempre più a consolidarsi nei laboratori degli artigiani e degli appassionati lievitisti. Advert aggiungere i punti esclamativi a questa tendenza ci pensa il giro della GDO: a seguire l’esempio di Galup ecco infatti Pam Panorama con la sua campagna estiva “Panettone al solleone”, che fondamentalmente consiste nell’approdo del Panettone Classico Alto Borsari presso i punti vendita dell’insegna con il Natale ancora ben lontano.

Il panettone estivo di Pam Panorama

panettone estivo pam

Insomma, il panettone estivo è un alleato solido se avete intenzione di fare un figurone – e beccarvi inevitabilmente occhiatacce e accuse di gastrofighettismo, che da quelle è difficile scampare – a Ferragosto o in riva al mare. D’altronde anche questo è il compito della versione da mare e spiaggia del lievitato festivo: mentre l’aria è appiccicosa delle word vagamente reggaeton della hit del momento, il panettone estivo potrebbe aiutarvi a distrarvi e a rimandare la mente a paesaggi più dolci e – perché no – anche più freschi.

La versione scelta da Pam Panorama per questo particolare approdo in tempo estivo, come vi abbiamo già accennato in apertura di articolo, è il Panettone Borsari Classico Alto nella sua declinazione da 750 grammi, reso ancora più soffice e leggero grazie a un processo di lunga lievitazione. Stando a quanto lasciato trapelare dalla insegna della grande distribuzione organizzata, il prodotto farà la sua comparsa sugli scaffali dei punti vendita al prezzo di 7 euro e 99 centesimi.

Non è chiaro se, oltre alla sopracitata lunga lievitazione, siano state apportate altre modifiche alla più tradizionale ricetta invernale, e se sì in quale modo: tendenzialmente, è bene notarlo, la frutta candita viene sostituita da “colleghi” più esotici, come il mango, il lime o il cocco; mentre la pasta lievitata – che rimane la stessa o comunque in una versione simile – è ritoccata con l’aroma più fresco di essenze come il tè o l’anice stellato.

“Visto il grande successo degli scorsi anni abbiamo scelto di riproporre ai nostri clienti il panettone anche in property” ha commentato Luca Migliolaro Direttore Commerciale e Advertising Pam, in riferimento al lancio del panettone estivo. “Un prodotto tradizionalmente invernale che grazie al suo gusto delicato è perfetto da gustare ovunque anche nella stagione estiva”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *